L’AIDIA – Associazione Italiana Donne Ingegneri ed Architetti intende promuovere e dare la massima diffusione al nuovo Bando STEM 2020 “Percorsi educativi nelle materie del futuro”, emanato il 16 Giugno 2020 dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Le motivazioni e le considerazioni elencate nelle premesse del bando, riferite al rapporto PISA 2019, in cui si evidenzia il divario di risultati nelle materie scientifiche tra ragazzi e ragazze in Italia e ciò che tale divario si porta dietro in termini di possibilità di carriera, sono del tutto affini allo spirito che più di 60 anni fa spinse le pioniere della nostra associazione ad aggregarsi.

Mai come in questo periodo di emergenza riteniamo che sia fondamentale incoraggiare, sostenere e supportare le giovani menti brillanti delle ragazze che popolano il nostro Paese, favorendo l’approfondimento delle materie scientifiche.

Lo scopo del bando è incoraggiare le bambine e le ragazze a intraprendere carriere in cui si registra una tradizionale presenza maschile quale punto di partenza per un'inversione di tendenza volta a contrastare la sotto-rappresentazione delle donne in settori strategici per la crescita economica.

 

 

L’emergenza sanitaria da COVID-19 ha limitato fortemente le opportunità educative dei bambine/i e dei ragazze/i sia in presenza che al di fuori del contesto domestico. Con la conclusione anticipata dell’anno scolastico e, nella nuova fase, è necessario fornire alle bambine/i alle ragazze/i attività di carattere educativo nelle materie STEM (Sciences, Technology, Engineering and Mathematics) e finanziarie, dal 1° luglio e fino al 31 dicembre 2020. Si intende realizzare, per il periodo indicato, una nuova offerta di percorsi di approfondimento rivolti a bambine/i e ragazze/i, dell’età compresa dai 4 ai 19 anni (almeno il 60% deve essere di genere femminile) sulle seguenti materie: matematica, cultura scientifica e tecnologica, finanziaria, informatica e coding.

Il termine ultimo per la presentazione delle domande di partecipazione è fissato al 30 Novembre 2020.

Le finalità all’interno delle quali sviluppare i progetti sono:

  • contrastare gli stereotipi e i pregiudizi che alimentano il gap di conoscenze tra le studentesse e gli studenti rispetto alle materie STEM e finanziarie;
  • stimolare l’apprendimento delle materie STEM attraverso anche un approccio di apprendimento del metodo scientifico e modalità innovative di somministrazione dei percorsi di approfondimento;
  • favorire lo sviluppo di una maggiore consapevolezza tra le giovani studentesse della propria attitudine verso le conoscenze scientifiche.

Il finanziamento complessivo di euro 2.000.000,00 (duemilioni/00) sarà ripartito per finanziare le iniziative progettuali, ciascuna della durata massima di due mesi e compresa entro il limite massimo di euro 15.000,00 (quindicimila/00).

Potranno partecipare in qualità di soggetto proponente esclusivamente: enti locali o altri enti pubblici territoriali in forma singola o associata; scuole pubbliche e parificate di ogni ordine e grado, in forma singola o associata; servizi educativi per l'infanzia e scuole dell'infanzia statali e paritarie; organizzazioni senza scopo di lucro nella forma di Enti del Terzo settore, imprese sociali ed enti ecclesiastici in forma singola o associata; Università pubbliche o private in forma singola o associata.

Per maggiori informazioni, modalità di partecipazione e requisiti dei soggetti proponenti si rimanda al sito istituzionale http://pariopportunita.gov.it sezione “Avvisi e Bandi”

top