INSITO

 

 LA MODA INCONTRA L'ARCHITETTURA

 

ABITARE NEL CENTRO STORICO

 

ECOSCHOOLS

 

 

Itinerario nelle Evidenze

VIDEO

Costruire Camerino

da Team AIDIA

 SEMINARIO TECNICO_CATANIA

 

EVENTO DIDATTICO

Il digitale che aiuta ogni ragazzo ad imparare e tutti insieme a crescere

 

MILANO 17 Aprile 2019

da Team AIDIA

RIGENERAZIONE URBANA

Tra politiche top-up e iniziative bottom-up

RIQUALIFICAZIONE DELLO SPAZIO PUBBLICO 

da Team AIDIA

INCONTRO - MECCANICHE URBANE - 4 Novembre 2019 

da Team AIDIA

RHO FIERA 27-28 FEBBRAIO 2020

CITY_BRAND & TOURISM 2020

 

da Team AIDIA

LA MODA INCONTRA L'ARCHITETTURA A ROMA

 Alcune immagini della  Tavola Rotonda "Women go digital" a cui hanno partecipato oltre alla presidente di Aidia Milano le socie 

Isabella Goldmann e Barbara Orsatti
 
in allegato il file audiovideo della Tavola Rotonda

 

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

Care AIDIA,

estendo il gradito invito di Federica Sazzini  (ingegnere e collega del comitato di redazione della rivista dell'Ordine Ingegneri Firenze) alla presentazione del suo primo libro "L'attesa", previsto il prossimo 4 ottobre alle ore 18:30. L'evento è realizzato all'interno del festival "L'Eredità delle Donne OFF".

 

INFO E ISCRIZIONI

Antonietta Paulozza, ingegnere e attrice per passione, leggerà alcuni brani tratti dal libro mentre Angela Serra, ingegnere anche lei, intavolerà una discussione prendendo spunto dalle tematiche affrontate nel libro. 
 
Ad ospitarci saranno gli spazi della Biblioteca Femminista in via Fiesolana 2b.
 
Alla fine della presentazione verrà offerto un piccolo rinfresco. 
L'evento è gratuito ma occorre registrarsi al seguente link: 
 
Per maggiori informazioni su luogo e ora vi mando il link alla pagina dedicata alla serata all'interno del mio blog:
Vota questo articolo
(1 Vota)

Le mutazioni urbane, in continuo divenire, si compiono attraverso la trasformazione del patrimonio esistente, il recupero di immobili, infrastrutture e aree il cui valore simbolico rappresenta un’emergenza nel contesto cittadino.

In questo convegno si analizzano progetti di recupero e rigenerazione che si concentrano sulla valorizzazione di aree e immobili degradati o dismessi. Si analizzano operazioni di valorizzazione che non solo richiedono la mano dell’architetto, ma tramite il project financing e strategie di marketing ardite e ingegnose, rivitalizzano il tessuto urbano e le grandi “fabbriche” in disuso. 

La nuova percezione del contesto cittadino passa anche attraverso la “street art”. Il caso studio della borgata di Primavalle “celebra l'umanità della borgata e la sua voglia di comunità" (M. Mequio), consente di analizzare il graffito come catalizzatore dell’attenzione su inediti scorci metropolitani e genera nuovi equilibri socio-urbani.

Cerimonia al Piccolo Teatro alla presenza del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella
Oggi 24 giugno 2019 Assegnato ad Amalia Ercoli Finzi come '' Tutore della Legalità''

Vota questo articolo
(1 Vota)

In occasione del Festival dello Sviluppo Sostenibile promosso da ASviS, la sezione AIDIA di Genova ha organizzato un convegno di sensibilizzazione al Goal 11 di Agenda 2030 "Città e Comunità Sostenibili".

La presentazione dell'arch. Enrica Zinno ha ricordato che il problema è complesso: ambientale, economico, etico-sociale, istituzionale e tecnico- culturale. Si sa da fonti certe: IPCC, WorldGBC etc., che l’edilizia causa il 40% delle emissioni di gas serra e ci sono solo 11 anni (fino al 2030) per contenere il global warming entro 1,5°.

L'arch. Stefano Sibilla ha trattato la "Green Valley, rigenerazione in Valpolcevera" quale caso pratico di imminente sviluppo in cui sarà possibile applicare e avviare buone prassi di sostenibilità.

Data la previsione di numerose aree verdi nel "Quadrante della Valpolcevera" è stata passata la parola all'arch. paes. Stefania Spina che ha esposto l'importanza di "Paesaggio e servizi ecosistemici" quale dimostrazione che l'investimento sul verde fa bene a tutti.

L'arch. Isabella Goldmann ha poi offerto spunti di riflessione sulle "Tecnologie sostenibili in edilizia" ricordando che per la realizzazione di un edificio sostenibile non si può analizzare il singolo materiale o la singola tecnologia, ma è necessaria una visione d'insieme dell'organismo edilizio.

Infine, dato che non esistono e non funzionano città e quartieri senza le dovute infrastrutture, è intervenuta l'ing. Luisa C. Velardi a presentare la"Mobilità sostenibile".

Il Convegno ha posto quindi l'accento sulla necessità di RIDURRE la richiesta di energia a monte della strategia operativa di RIUSO, RECUPERO e RICICLO dell’esistente nell’ottica del BENESSERE DI ESSERI VIVENTI e PIANETA TERRA.

 

photo credit @JB-rama

Pagina 3 di 18
top