AIDIA Firenze
Vota questo articolo
(0 Voti)

 

8 marzo 2019: il Lions Club Valdarno Host, la FIDAPA BPW Italy del Valdarno e AIDIA Firenze hanno scelto di celebrare la giornata internazionale dedicata a tutte le donne in modo “creativo”. Non si tratta di ritrovarsi per festeggiare, ma di ricordare: ad esempio, avere presente che la vita al femminile parla di tante cose oltre le sofferenze e le disparità, parla di affetti, di amore, di lavoro e di capacità; di una vita positiva e anche scoppiettante; evidenzia saperi, competenze, creatività e con loro colori, allegria, vita, vivacità.

 

Sappiamo bene che non c’è niente da festeggiare quando le cronache quotidiane parlano di donne in termini di violenze, morti e discriminazioni. Purtroppo , è soprattutto in questo modo che l’altra metà del cielo, quella sempre più in ombra, arriva ai media. Tuttavia, con la scelta congiunta di celebrare in questo modo la giornata internazionale dedicata alle donne, si vuole mettere in evidenza che, oltre alle sofferenze e alle disparità, la vita al femminile parla di tante altre belle cose.

Per questo motivo, Lions Club Valdarno Host, FIDAPA BPW Italy Valdarno e AIDIA Firenze daranno vita a un evento all’insegna delle cose belle che le donne producono e di cui sono capaci.

Lo faranno venerdì 8 marzo a Figline Valdarno presso il ristorante “Convivio in Casagrande”, dalle ore 18,30, inaugurando una mostra dal titolo che promette davvero qualcosa di significativo: “Donne ordinarie diversamente lucide”, dove pittura, poesia, canto e arte offriranno momenti di riflessione e senso artistico in varie forme.

 

Dopo l’incontro pubblico con le artiste protagoniste della mostra, la serata proseguirà con una interessante conviviale, durante la quale due notissime relatrici offriranno ai presenti l’opportu nità di conoscere ancora meglio il meraviglioso “universo femminile”. Si tratta della Dott.ssa Patrizia Aproni, Presidente del Museo Marino Marini e della Prof.ssa Donatella Lippi, Presidente Associazione Lyceum.

 

Lions Club Valdarno Host

FIDAPA BPW Italy Valdarno

AIDIA Firenze

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

8 marzo 2019: il Lions Club Valdarno Host, la FIDAPA BPW Italy del Valdarno e AIDIA Firenze hanno scelto di celebrare la giornata internazionale dedicata a tutte le donne in modo “creativo”. Non si tratta di ritrovarsi per festeggiare, ma di ricordare: ad esempio, avere presente che la vita al femminile parla di tante cose oltre le sofferenze e le disparità, parla di affetti, di amore, di lavoro e di capacità; di una vita positiva e anche scoppiettante; evidenzia saperi, competenze, creatività e con loro colori, allegria, vita, vivacità.

 

Sappiamo bene che non c’è niente da festeggiare quando le cronache quotidiane parlano di donne in termini di violenze, morti e discriminazioni. Purtroppo , è soprattutto in questo modo che l’altra metà del cielo, quella sempre più in ombra, arriva ai media. Tuttavia, con la scelta congiunta di celebrare in questo modo la giornata internazionale dedicata alle donne, si vuole mettere in evidenza che, oltre alle sofferenze e alle disparità, la vita al femminile parla di tante altre belle cose.

Per questo motivo, Lions Club Valdarno Host, FIDAPA BPW Italy Valdarno e AIDIA Firenze daranno vita a un evento all’insegna delle cose belle che le donne producono e di cui sono capaci.

Lo faranno venerdì 8 marzo a Figline Valdarno presso il ristorante “Convivio in Casagrande”, dalle ore 18,30, inaugurando una mostra dal titolo che promette davvero qualcosa di significativo: “Donne ordinarie diversamente lucide”, dove pittura, poesia, canto e arte offriranno momenti di riflessione e senso artistico in varie forme.

 

Dopo l’incontro pubblico con le artiste protagoniste della mostra, la serata proseguirà con una interessante conviviale, durante la quale due notissime relatrici offriranno ai presenti l’opportu nità di conoscere ancora meglio il meraviglioso “universo femminile”. Si tratta della Dott.ssa Patrizia Aproni, Presidente del Museo Marino Marini e della Prof.ssa Donatella Lippi, Presidente Associazione Lyceum.

 

Lions Club Valdarno Host

FIDAPA BPW Italy Valdarno

AIDIA Firenze

Vota questo articolo
(0 Voti)

 

 

AIDIA Sezione Firenze ha accolto con piacere e curiosità l’invito all’evento “La Toponomastica Femminile nella Toscana di Oggi”, convegno per la celebrazione della festa della donna 8 marzo 2018.

Intervengono: Rosanna Pugnalini (Presidentessa Commissione regionale P.O. Toscana), le esperte di toponomastica Maria Pia Ercolini (Presidentessa Nazionale Associazione “Toponomastica Femminile” http://www.toponomasticafemminile.com/), Laura Maria Candiani (Referente Provincia Pistoia Associazione “Toponomastica Femminile”), Simonetta Soldani (prof. di Storia Univ. Firenze), Ezio Benelli (Commissione PO Ordine Psicologi della Toscana); moderatrice Siliana Biagini (Commissione regionale P.O. Toscana).

Tante donne hanno contribuito a fare la storia ma non hanno avuto il giusto riconoscimento nel nostro presente. La stessa Commissione Europea ci rimprovera una scarsa attenzione alla politiche di genere, in primis per un’occupazione femminile che non supera il 40% e ci colloca in fono alla classifica delle nazioni europee (dopo la Grecia).

Pari Opportunità per le donne significa vantaggi per la società nella sua interezza, una società quella italiana tuttora caratterizzata da regole arcaiche e poca trasparenza e che vede le donne lasciate spesso in ombra, a lavorare dietro le quinte.

La Commissione P.O. ha stilato un protocollo d’intesa con ANCI Toscana per lavorare sull’ampliamento delle vie, giardini, spazi urbani intitolati a donne, figure femminili che abbiano un valore pubblico, di “esempio”.

Oggi in Italia l’indice d’intitolazione di vie e spazi pubblici dedicati a donne è appena del 7.8 per cento e più della metà sono sante, madonne o figure mitologiche. Questo perché – come ci spiega lo psicologo Benelli – i modelli maschili e femminili si trasmettono tramite catene transgenerazionali fortissime”.

AIDIA Sezione Firenze

 

Sede Territoriale - Blog