Dicono di noi

AIDIA Milano

11 maggio 2017 alle ore 18.30
Sara Sesti e Liliana Moro presentano alla Casa delle Donne
“Scienziate nel tempo. 75 biografie”

Il libro è l'esito della prima ricerca italiana sul rapporto delle donne con la scienza che le autrici hanno condotto con il Pristem dell’Università Bocconi e che è proseguita all’Università delle donne di Milano. Il volume propone biografie di donne che si sono occupate di scienza, a partire da Ipazia fino alle nostre contemporanee. Le autrici lo presenteranno con un’attenzione particolare alla loro esperienza femminista.

Casa delle Donne
Via Marsala, 8
Milano

Ecco i pionieri! La classe 3 B ha partecipato ad un laboratorio progettuale tenuto da Linda Poletti sul tema "La scuola dei miei sogni". I pensieri e le indicazioni espresse dai bambini saranno materiale di studio per un Team di professioniste donne Ingegneri e Architetti che stanno studiando un modello innovativo di Scuola Primaria. I bimbi della classe 3 B sono i primi a partecipare, bravi! PROGETTO SCUOLA è iniziato ad Aprile 2017 ed è promosso da AIDIA, Associazione Italiana Donne Ingegneri e Architetti di Milano, e patrocinato da UNICEF di Milano e Ordine degli Ingegneri di Milano.

Bollettino del Rotary Club Intervento di Giovanna Gabetta sulle donne Ingegnere del 10 aprile scorso

Venerdì 5 maggio si terrà il convegno sul progetto di recupero dell'ex manicomio di Voghera realizzato dall'ingegnere Cristina Brambilla. Cristina è un'ex allieva dell'Istituto tecnico Maserati. Il convegno sarà aperto alla cittadinanza e a tutte le persone interessante ed è consigliato anche per le socie Aidia! https://www.facebook.com/labiriavoghera/

Intervista a Giovanna Gabetta per Il Mese delle STEM. Ecco un’altra intervista per la nostra rubrica speciale per le studentesse che vogliono contare. Giovanna Gabetta è un’ingegnere nucleare e oggi ci racconta della sua esperienza e del suo rapporto con le materie STEM.

Data: Apr 03, 2017
Scritto da:

È la prima donna in Italia ad essersi laureata in ingegneria nucleare al Politecnico di Milano. Giovanna Gabetta, classe ‘52, trova difficile evitare le trappole degli stereotipi. Non ama molto, ad esempio, l’abitudine di chiedere alle donne la ragione per cui hanno deciso di fare ingegneria.

Video collegato

Pagina 5 di 6